INNOVAZIONE E DIGITALIZAZIONE: OFFTEC 4.0

Raccogliere il coraggio per interrogare la realtà è una funzione centrale di un leader.

In un mercato in continua mutazione oggi è indispensabile “sintonizzare” la cultura, l’organizzazione e le routine dell’azienda; per cui le aziende che presentano processi organizzati possono disporre di flussi continui di proposte innovative, fondamentali per creare valore e fronteggiare qualsivoglia crisi.

Ogni azienda percorre la cosiddetta “via dell’innovazione” e  la nostra ci ha spinti a guardare ad un’organizzazione della produzione che fosse più articolata e che implicasse la valorizzazione degli stakeholder, ma anche una forte propensione all’innovazione (di prodotto e processi) e una spinta all’internazionalizzazione.
Renovation e Innovation sono, infatti, indispensabili per determinare il successo di un’azienda, laddove il rinnovamento è meglio visto come uno sforzo continuo.

2022. Offtec Progetti è in grande ascesa. Lo dimostrano i numeri, le nuove sedi aperte in Italia, Milano e Catania. Si arricchisce di nuovi collaboratori e competenze, si afferma come leader della progettazione di OE+V (Offerte Economicamente Vantaggiose) e guarda sempre più avanti. Nel 2022 Offtec decide di scendere in campo con un progetto innovativo: Offtec 4.0

Offtec 4.0 è l’idea di un’infrastruttura tecnologica proprietaria – incubatore di domanda e offerta – che, grazie al vantaggio competitivo di scala acquisito in questi ultimi anni, consente di rispondere ai bisogni di un mercato in espansione e sempre più digitale, anche nel settore delle infrastrutture.

Il progetto ha come obiettivo primario l’evoluzione del “concetto” di digitalizzazione già esistente, ma non del tutto in atto, nel mercato della progettazione BIM (Building Information Modeling).

In che modo può essere apportata innovazione? 

Innovando l’approccio di tale digitalizzazione, soprattutto nella fase di “realizzazione” delle opere infrastrutturali, attraverso l’implementazione di una procedura organica che preveda la qualificazione nei riguardi dei prodotti e dei materiali occorrenti nella fase realizzativa già nella fase di progettazione, mediante un sistema e-commerce con duplice obiettivo:

1             progettare e rendere disponibile in maniera digitale il modello;

2             attivare già dalla fase di progettazione le procedure di qualificazione di produttori e fornitori di materiali per la costruzione dell’opera, al fine di contribuire in maniera positiva rispetto a due aspetti fondamentali e che oggi risultano critici nei riguardi del contesto relativo alla progettazione e la costruzione dell’opera:

  • la riduzione dei tempi amministrativi durante la fase di validazione e approvazione dei progetti con relativa procedura di digitalizzazione del progetto;
  • riduzione dei tempi amministrativi e operativi durante la fase di costruzione con preventiva procedura di qualificazione dei produttori e fornitori privilegiando aspetti ambientali come processi aziendali di qualificazione di prodotti che maggiormente vengono prodotti da siti che rispettino l’ambiente.

Questi due aspetti fondamentali possono risolvere in maniera definitiva tutte le criticità che oggi tediano il sistema di rinnovamento infrastrutturale del nostro paese con conseguenze visibili e tangibili, ma innanzitutto possono redimere tutte le problematiche inerenti i due attori principi (Enti Pubblici e Appaltatori) con conseguente riduzione di contenziosi legati a maggiori costi durante l’esecuzione dell’opera.

Tale iniziativa avrà la grande opportunità di dare vita ad un sistema di e-commerce dei prodotti per le costruzioni ad oggi non esistente nel mercato nazionale e internazionale.

“La nostra ambizione è quella di implementare il rapporto di crescita tra progettazione e operatività durante le fasi di costruzione dell’opera. Infatti, la progettazione prevederà, in tempo reale, l’attuazione di un sistema di qualifica dei produttori e fornitori di materiali così da garantire un controllo dinamico nei riguardi dell’esecuzione dell’opera stessa e assicurando massima efficienza e assicurando massima efficienza tra stazioni appaltanti/committenti privati, imprese e l’intera filiera, mediante un sistema di e- commerce. 

Per noi l’architettura, l’ingegneria è espressione di un luogo e non viceversa. Il linguaggio progettuale che “colonizza” il territorio non fa parte del nostro modo di pensare. Così è stato negli ultimi anni, dall’acquisizione dei servizi di progettazione per la realizzazione della metrò di Catania, ai concorsi che ci hanno visto protagonisti a Detroit, con la proposta di ridisegnare il nuovo water front, sino ad arrivare alle migliori soluzione di centri congressuali, università, e della progettazione stradale.

Nonostante oggi siamo progettisti, consulenti, partner per oltre 50 opere sul territorio nazionale siamo sempre attenti a non diventare dozzinali ma creare valore condiviso e aggiunto per i nostri clienti, che sono poi le pubbliche amministrazioni, imprese di costruzioni, general contractor o investitori privati.”

Materiali, produttori e fornitori già censiti e qualificati in piattaforma ridurranno notevolmente i tempi lunghi dell’azione amministrativa e di controllo tra stazioni appaltanti/committenti privati, imprese e l’intera filiera, mediante un sistema di e- commerce.

In pratica si avrà un duplice effetto: i committenti pubblici e privati con un progetto redatto in forma digitale potranno reperire i giusti e qualificati riferimenti in termini di materiali e materie prime e, allo stesso tempo, fornitori e produttori avranno già l’opportunità di qualificarsi così da poter garantire alle imprese esecutrici e affidatarie un notevole risparmio di tempo e di risorse economiche, tramite la prima piattaforma e-commerce dedicata al mondo delle infrastrutture creare un nuovo portale per favorire l’interscambio tra realizzatore e produttore determinato in modo automatico nel momento in cui il progetto generato in BIM abbia inserito negli attributi degli oggetti elementari il riferimento acquisito nel portale medesimo. In questo modo quindi, i produttori che preventivamente aderiranno alla community del portale, attraverso i servizi ad essi dedicati e con l’ausilio dell’operatore del portale, si verranno attribuiti dei codici di riferimento, univoco per prodotto e per progetto.

In questo scenario, post- pandemia e con tutte le risorse allocate dobbiamo puntare

all’innovazione che dovrebbe svolgere un ruolo cruciale nel rilancio dell’economia.

In altre parole si avrà la possibilità di fornire bacheche multimediali in maniera gratuita nei confronti di tutti gli Stakeholder interessati e allo stesso tempo la creazione di un matching dinamico, a salvaguardia dell’unico obiettivo in grado di garantire la sostenibilità dell’opera e la sua realizzazione.

A cura di Paola Catalano

Project Manager Marketing & Comunicazione

Ultime news

Medil Consorzio stabile | All right reserved

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Cliccando su Accetto, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi